Rivista n. 7/2016 anno VII

GURI
GIURISPRUDENZA COMUNITARIA
GIURISPRUDENZA NAZIONALE
ANAC
Focus

GURI

  1. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 10 novembre 2016, n. 248 – (GU n.3 del 4-1-2017 ).
    Regolamento recante individuazione delle opere per le quali sono necessari lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessita’ tecnica e dei requisiti di specializzazione richiesti per la loro esecuzione, ai sensi dell’articolo 89, comma 11, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
  2. DECRETO-LEGGE 30 dicembre 2016, n. 244 – GU n.304 del 30-12-2016.
    Proroga e definizione di termini – milleproroghe 2016.

torna su

GIURISPRUDENZA COMUNITARIA

  1. Corte di giustizia europea, Sez. IV, 14/12/2016 n. C-171/15.
    Sull’interpretazione dell’art.45 della dir. 2004/18, relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici, nonché sulla portata del sindacato giurisdizionale delle decisioni delle amministrazioni aggiudicatrici.
  2. Corte di giustizia europea, Sez. VIII, 8/12/2016 n. C-553/15.
    Sull’affidamento in house di un appalto pubblico: presupposti – società affidataria a capitale pubblico partecipata da vari enti territoriali – attività svolta altresì a favore di enti territor. non soci – attività imposta da un’aut. pubbl. non socia.
  3. Corte di giustizia europea, Sez. IV, 21/12/2016 n. C-51/15.
    Rinvio pregiudiziale – Articolo 4, paragrafo 2, TUE – Rispetto dell’identità nazionale degli Stati membri insita nella loro struttura fondamentale, politica e costituzionale, compreso il sistema delle autonomie locali e regionali – Organizzazione interna degli Stati membri – Enti territoriali – Strumento giuridico che crea un nuovo ente di diritto pubblico e disciplina i trasferimenti di competenze e responsabilità per la realizzazione di compiti pubblici – Appalti pubblici – Direttiva 2004/18/CE – Articolo 1, paragrafo 2, lettera a) – Nozione di “appalto pubblico”.

torna su

GIURISPRUDENZA NAZIONALE

  1. Consiglio di Stato, Adunanza della Commissione speciale, 28/12/2016 n. 2777.
    Parere in ordine allo schema di regolamento in materia di attività di vigilanza sui contratti pubblici di cui all’art. 211, comma 2, e 213 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
  2. TAR Puglia, Lecce, sez. II, 15/12/2016 n. 1906.
    Sulla legittimità del mancato invito del gestore uscente, in applicazione del pricipio di rotazione, in un appalto di servizi sotto soglia.
  3. TAR Campania, Salerno, Sez. I, 2/1/2017 n. 10.
    Sulla ratio della norma di cui all’art. 80 (Motivi di esclusione) del d.lgs. n. 50/2016.
  4. 4-tar-lazio-n-12439
    Sulla possibilità per l’operatore economico interessato a partecipare a una gara di chiedere l’immediata verifica della legittimità della lex specialis senza dover necessariamente partecipare alla selezione.
  5. Consiglio di Stato, sez. VI, 02.01.2017 n. 1.
    Cause di esclusione – Grave errore professionale – Fatti penalmente rilevanti – Potere di valutazione della Stazione Appaltante – Condizioni.
  6. TAR Brescia, 29.12.2016 n. 1790.
    Offerta – Valutazione – Attribuzione punteggio unico anzichè punteggi singoli per ogni componente della Commissione di gara – Illegittimità – Conseguenze.
  7. Consiglio di Stato, sez. V, 22.12.2016 n. 5423.
    Avvalimento del fatturato (o di garanzia) – Non implica necessariamente il coinvolgimento dell’organizzazione dell’impresa ausiliaria – Specificità del contratto – Conseguenze.
  8. TAR Roma, 30.12.2016 n. 12873.
    Anomalia dell’offerta – Costo medio orario del lavoro e minimi salariali retributivi – Differenze – Errata formulazione del nuovo Codice – Scostamento o derogabilità – Conseguenze – Lavoro straordinario e lavoro supplementare – Differenze – Aleatorietà dell’offerta.
  9. Consiglio di Stato, sez. V, 22.12.2016 n. 5419.
    Avvalimento – Requisiti curriculari della società ausiliaria – Assegnazione punteggio – Inammissibilità – Commistione tra requisiti soggettivi di partecipazione ed elementi oggettivi di valutazione dell’offerta.
  10. TAR Reggio Calabria, 15.12.2016 n. 1315.
    Verifica dell’anomalia – Costo del lavoro inferiore ai minimi salariali previsti dalle tabelle ministeriali – Congruità dell’offerta nel complesso – Irrilevanza – Esclusione – Necessità – Novità della disciplina del Codice dei contratti.
  11. TAR Calabria Catanzaro – Sez. I n. 2522 del 19/12/2016.
    Ai sensi dell’art. 80 del nuovo Codice appalti, in particolare, “l’esclusione del concorrente è condizionata al fatto che la stazione appaltante dimostri con mezzi adeguati che l’operatore economico si è reso colpevole di gravi illeciti professionali, tali da rendere dubbia la sua integrità o affidabilità”.
  12. TAR Lazio – Roma, sez. II, n. 12405 del 13/12/2016.
    E’ illegittima l’esclusione di due imprese collegate che abbiano presentato due offerte nella stessa gara ma per lotti diversi. Il comma 5, lett. m, dell’art. 80, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 dispone che è escluso dalla gara l’operatore economico che si trovi rispetto ad un altro partecipante alla medesima procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all’art. 2359 c.c. o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale”.
  13. TAR Campania – Salerno, Sez. I – n. 34 del 05/01/2017.
    L’indicazione degli oneri per la sicurezza costituisce un elemento essenziale dell’offerta, ai sensi dell’art. 95, comma 10, d.l.vo n. 50 del 2016, secondo cui “nell’offerta economica l’operatore deve indicare i propri costi aziendali concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.
  14. TAR Lombardia, Sez. Brescia sez. II, 19/12/2016 n. 1757.
    Sul responsabile unico del procedimento presidente di Commissione di gara.
  15. TAR Campania – Salerno, Sez. I – n. 12 del 02/12/2017.
    E’ illegittima l’aggiudicazione di una gara di appalto, nel caso in cui tra la vecchia e nuova attestazione SOA prodotta dalla ditta aggiudicataria vi sia soluzione di continuità. In tal caso, infatti, la nuova attestazione non costituisce rinnovo della precedente, ma, appunto, “nuova” attestazione, con la conseguenza che viene meno, in capo all’impresa interessata, il requisito della qualificazione a gara; e ciò sul rilievo che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte, la medesima impresa era priva d’attestazione SOA”.
  16. TAR Campania – Napoli, Sez. I – n. 56 del 03/12/2017.
    E’ legittimo il provvedimento con il quale la P.A., prima della stipula del contratto e/o convenzione, ha disposto la revoca in autotutela dell’aggiudicazione definitiva di una gara per l’affidamento in concessione della progettazione esecutiva e della realizzazione dell’ampliamento di un impianto di trattamento rifiuti esistente, che sia motivato con riferimento al venir meno della convenienza economica per l’ente concedente.
  17. TAR Abruzzo, Sez. Pescara, 9/1/2017 n. 21.
    Sul conflitto di interesse ex art. 42 c. 2 del d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 (codice dei contratti pubblici), nello svolgimento delle procedure di gara.

torna su

ANAC

  1. Determinazione n. 1309 del 28/12/2016.
    Linee guida recanti indicazioni operative ai fini della definizione delle esclusioni e dei limiti all’accesso civico di cui all’art. 5 co. 2 del d.lgs. 33/2013 – Art. 5- bis, comma 6, del d.lgs. n. 33 del 14/03/2013 recante «Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni».
  2. Comunicato congiunto AGCM – ANAC del 21 dicembre 2016.
    Affidamenti di appalti pubblici mediante adesione postuma a gare d’appalto bandite da altra stazione appaltante.
  3. Linee Guida n. 6.
    Indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. c), del Codice.
  4. Indicazioni interpretative sulle linee guida n. 3 (compiti del RUP).
  5. Indicazioni interpretative sulle linee guida n. 1 (servizi di ingegneria e architettura).

torna su

AGCM

  1. Provvedimento n. 26286.
    I785B – gara consip servizi di pulizia nelle scuole-rideterminazione sanzione.
  2. Provvedimento n. 26287.
    I785 – gara consip servizi di pulizia nelle scuole.
  3. Provvedimento n. 26288.
    I785 – gara consip servizi di pulizia nelle scuole.
  4. ATTIVITA’ DI SEGNALAZIONE E CONSULTIVA.
    1. AS1336 – consip – bando di gara per la fornitura in acquisto di veicoli per latutela del territorio e dei servizi connessi ed opzionali per le pubbliche amministrazioni – edizione II
    2. AS1337 – consip – bando di gara per l’affidamento del servizio di fleet management degli autoveicoli di proprieta’ delle pubbliche amministrazioni
    3. AS1338 – consip – bando di gara per l’affidamento dei servizi di gestione integrata delle trasferte di lavoto per le pubbliche amministrazioni – edizione III.
  5. Provvedimento n. 26311.
    A495 – gara tpl padova.

torna su
Focus

  1. Le pronunce della Corte di Giustizia sulla distinzione fra appalti e concessioni.

torna su

Pubblicato in Rassegne | Lascia un commento